Vai al contenuto

Chi siamo

Editoriale

20 Febbraio 2024

Sarebbe ideale, quando si scrive un manifesto, avere già in mente tutto: dove si va, come ci si va, cosa si fa, quando e perché. Noi, invece, questa sicurezza, non ce l’abbiamo. O meglio, alcune cose sono chiare nelle nostre menti, ma per tutto il resto seguiamo percorsi inaspettati, siamo in continuo mutamento, partiamo da un luogo e finiamo in un altro.
Sarebbe ideale, dunque, quando si scrive un manifesto, partire almeno dalle certezze: si potrebbe allora dire che La Seppia nasce nel 2018 con l’intento di promuovere autori e autrici emergenti sotto i 35 anni, pubblicando le loro poesie e i loro racconti, e non ci si sbaglierebbe.
Ci sarebbe però il rischio, nell’affermare le proprie certezze, di basarsi solo su quelle, di rimanere immobili, di diventare come i proverbiali vecchi sulla montagna che non si accorgono di quello che succede a valle.
Non rimane, allora, che basarsi sulle incertezze: si può quindi dire che La Seppia non si definisce in una casella, ma in una scacchiera, e che al cambiare di una posizione bisogna riconsiderare tutte le altre; si può dire che La Seppia non accetta l’immobile e l’immutabile, ma si riserva il diritto di cambiare, di rompere e di ricostruire, di scendere e di salire, di riflettere e di schermare in base alle opinioni e necessità della sua redazione. Dicendo così, ci si sbaglia ancora meno.
Per questa stagione, oltre ai racconti e alle poesie, riemergiamo con due rubriche inedite: i racconti collettivi e il cinema. 
L’idea dei racconti collettivi nasce dalla necessità di ripartire da noi da un lato e dall’altro di ritrovare nella scrittura la dimensione del gioco. Dalla collaborazione con la pagina Cinema e Vecchi Merletti nasce invece una sezione di recensioni e analisi cinematografiche, con esplorazioni negli abissi della settima arte.
La Seppia è riemersa. È sopravvissuta ai cambiamenti del suo ecosistema. Ha saputo adattarsi. Ha trovato il motivo per riemergere. 

Chi non muore si rivista.

La redazione

Francesco Angeli
Redattore

 

Carlotta Frizzele
Redattrice

 

Emma Mattiussi
Redattrice

 

Paolo Petrucco
Redattore

 

Letizia Rigotto
Redattrice

 

Hanno collaborato

Giuseppe Beltrame
Redattore

Sofia Cappello
Illustratrice

Giacomo Galli
Lettore

Alessia Iuliano
Illustratrice

 

Emanuele Liguori
Illustratore

 

Ottavia Marchiori
Illustratrice

 

Roberto Marrone
Lettore

 

Mateusz Miroslaw Liz
Lettore

 

Giovanni Montena
Lettore

 

Lorenza Moretti
Illustratrice

Biagio Sartori
Redattore

Alessandro Tesetti
Lettore